Foto tratta dal Corriere della sera del 15/11/2022

La nostra analisi, che potrebbe riguardare qualsiasi partito, prende spunto dall’articolo del Corsera del 15/11/22 (di cui sopra riportiamo titoli e foto), che ci offre un’ottima occasione per capire la situazione patologica della politica in Italia.

Commenta (0 Commenti)

Si avvicinano le elezioni e come di consueto vogliamo fornire qualche analisi dei comportamenti dei partiti che per noi di Forme&Riforme costituiscono una vera patologia del sistema politico italiano.

Iniziamo con le Multicandidature.
Come noto, la legge elettorale vigente (c.d. Rosatellum, dal nome per primo firmatario della proposta di legge, Rosato), dà la possibilità ai candidati di presentarsi contemporaneamente in più Collegi elettorali. Più precisamente, si può essere candidati in massimo 1 Collegio Uninominale e fino a 5 Collegi plurinominali. Quindi si possono raggiungere fino a 6 presenze per l'elezione alla Camera o per l'elezione al Senato.

Commenta (0 Commenti)

Pubblichiamo una intervista al nostro Giuseppe Polistena a "letture.org" che partendo dal libro da poco pubblicato, illustra in maniera semplice e chiara che cos'è la politica, come nasce, come dovrebbe svilupparsi, i suoi rapporti col potere.
Temi tutti contenuti nel suo ultimo lavoro "Politica, questa sconosciuta. Genesi e identità del comportamento politico", edizioni Mimesis,

Commenta (0 Commenti)

Le elezioni sono passate, tutti ora sono concentrati sul futuro, in attesa del prossimo governo e dei suoi primi provvedimenti.

Ma cosa avverrà nelle altre Amministrazioni Regionali o Comunali, o nel Parlamento Europeo, come conseguenza delle elezioni politiche di domenica 25 settembre?

Non ci sono ancora tutti i nomi degli eletti, perchè molti, come abbiamo visto, risultano eletti in più di un collegio. Dovranno quindi comunicare la loro scelta, che comporterà l'elezione di un altro candidato/a in lista dopo di loro.

Ci sono già però parecchi nominativi che consentono una prima analisi

Commenta (0 Commenti)
Quando Craxi divenne Presidente del Consiglio, dichiarò di essere entrato nella stanza dei bottoni, ma di non aver trovato il potere di agire.
L'affermazione fu incomprensibile per molti, perchè lui era un professionista della politica e avrebbe dovuto avere più dimestichezza con le istituzioni politiche.
Commenta (0 Commenti)

Eccoci alla seconda puntata delle nostre analisi dei candidati alle prossime elezioni del 25 Settembre 2022.

Ci occupiamo ora del rispetto del mandato. Ma cosa significa?
Per mandato intendiamo l'incarico assegnato ad una persona che si è candidata ad un certo ruolo elettivo (consiglio comunale, sindaco, consiglio regionale, ...) ed è stata eletta, ricoprendo quindi quell'incarico per tutto il tempo previsto.

Rispetto del mandato quindi significa rimanere nel ruolo per cui si è stati eletti, senza candidarsi a ruoli diversi.

Commenta (0 Commenti)

Riuscire a comunicare, a diffondere il concetto di "forma" non è semplice.
Dentro la nostra testa, ogni volta che vediamo qualcosa che non va, pretendiamo un cambiamento nei "comportamenti" (delle persone), ma la realtà sociale è fatta anche, e forse soprattutto, di "forme", che molti chiamano anche 'strutture', o 'dispositivi', o anche più semplicemente 'contenitori'.

Commenta (0 Commenti)

Pagina 1 di 4

Iscriviti alla nostra Newsletter:
(tutti i campi sono obbligatori)

 
Confermando l'invio si acconsente al trattamento dei propri dati da parte di Forme & Riforme, che si impegna a non utilizzarli se non per l'invio della Newsletter
 

F&R a MI Partecipa

Forme & Riforme ha partecipato al Convegno "Milano Partecipa", organizzato dal Comune di Milano e Fondazione Cariplo

Qui trovate il video del nostro contributo

Civil Week

Forme & Riforme
a CIVIL WEEK

Dialoghiamo per costruire il nostro futuro - Giugno 2020

 - Magistratura Indipendente
 - Un partito forte
 - L'ente mediano
 - Politici professionisti o professionali?
 - Perchè le istituzioni non funzionano

I siti che seguiamo